Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

Il mio campus ha: Scenari innovativi nei corsi di Interior Design

Il progetto “Scenari innovativi nei processi di insegnamento e apprendimento nei corsi di Interior Design presso l'IFSP” è un'iniziativa del Campus Jacareí, contemplata due volte negli editti del Decano dell'Istruzione, che forniscono supporto tecnico e finanziario a progetti che può contribuire in modo significativo allo sviluppo di pratiche pedagogiche e curricula innovativi nel campus dell'Istituto.

  • Pubblicata venerdì 09 agosto 2019, alle 13:35

Il progetto affronta l'ambiguità del termine "scenari". Si tratta di scenari di apprendimento, con innovazione nei metodi e negli strumenti utilizzati, con un focus su un approccio significativo all'apprendimento, con metodologie, risorse e media digitali attivi e creativi; è anche correlato, tuttavia, a scenari come spazi fisici di apprendimento, ovvero aule, aule e laboratori con un nuovo design e disposizioni di layout, al fine di consentire l'uso della creatività.

Il progetto, coordinato dalla professoressa Rosana Sbruzzi, coinvolge studenti del secondo e terzo semestre del Corso Tecnico in Interior Design e studenti del primo semestre del corso di Alta Tecnologia in Interior Design, tutti del Campus Jacareí - l'idea è che in a medio termine sono coinvolti tutti gli studenti di entrambi i corsi. Attualmente ha due borsisti: José Alan Rodrigues (corso tecnico) e Raíssa Borges (istruzione superiore). 

Secondo Rosana, il progetto innova sia nei metodi di insegnamento e apprendimento che nell'uso differenziato degli spazi del campus. Riguardo alle metodologie creative, Rosana sottolinea che un'attività è stata molto efficiente nel processo di insegnamento-apprendimento: si tratta di un esercizio con una scatola di cartone, svolto in più fasi, con lo scopo di favorire la percezione degli spazi come oggetto del design.

Per quanto riguarda l'utilizzo di spazi differenziati, oggi uno dei focus principali del progetto è la trasformazione degli scenari per favorire l'apprendimento del Design. Molto tempo è stato dedicato alla riflessione e allo sviluppo di proposte che abbracciano nuove metodologie negli spazi disponibili nel campus. (guarda il video).

Nell'ambito del progetto, i partecipanti hanno cercato di comprendere la presenza di dinamiche di insegnamento alternative attraverso casi di studio su Escola da Ponte (Portogallo) e sul progetto Âncora (Cotia). Inoltre, hanno sviluppato soddisfazione e ricerca di apprendimento sulle attività sviluppate negli ultimi due semestri, con l'obiettivo di aiutare nel processo di inserimento delle metodologie nella riformulazione del curriculum dei corsi.

Pensando alla pratica professionale, Rosana ritiene che il progetto contribuisca molto ad una formazione più significativa e, soprattutto, creativa dello studente, preparandolo al mercato del lavoro da contesti reali della professione, lavorato sulle componenti curriculari in modo integrato . "Alla fine del corso, gli studenti avranno sperimentato contesti, problemi e sfide nel mondo del lavoro nel campo dell'interior design a scuola", dice.

Come inviare un video?

Gli studenti interessati a contribuire al programma possono inviare i propri video della durata massima di un minuto e mezzo, che devono essere registrati con videocamera o fotocamera del cellulare. Quando si utilizza il telefono cellulare, la registrazione deve essere eseguita con il dispositivo in orizzontale, utilizzando la fotocamera posteriore o anteriore (modalità selfie). I video registrati con inquadratura verticale non possono essere considerati. 
Le persone che presenteranno il progetto devono essere molto vicine alla telecamera, in modo che siano udibili. Cerca posti più riservati, senza l'interferenza di suoni esterni (vento, suoni di eventi, rumori ambientali). Illumina bene la scena, registra a favore della luce. Non utilizzare lo zoom digitale, poiché influisce sulla qualità del video.

Dopo aver registrato il video, caricare la materia prima (senza l'inserimento di sottotitoli, colonna sonora e immagini sovrapposte) e file (foto o altre informazioni) relativi al progetto nel cloud e inviare il link con le informazioni sul progetto, nome completo , corso e campus per la posta elettronica .

Per caricare il video, puoi scegliere lo spazio di archiviazione che preferisci. Suggeriamo, come suggerimento, SendSpace (https://www.sendspace.com), Dropbox (https://www.dropbox.com/pt_BR/) e Google Drive (https://drive.google.com) .

Ricorda che il materiale deve essere inviato senza modifiche.

In caso di dubbio, contattare l'Ufficio Comunicazione tramite e-mail  .

registrato in:
Contenuto di fine pagina