Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

Coronavirus - Misure e precauzioni

Informazioni e misure adottate dall'IFSP sul Coronavirus (covid-19). aggiornamento: Clicca qui e accedi alle nostre FAQ - domande frequenti e fai tutte le tue domande. Le lezioni rimangono sospese.

  • Pubblicato: giovedì 12 marzo 2020, 10h54
  • Ultimo aggiornamento martedì 31 marzo 2020, 12:09

La canonica dell'Istituto Federale di San Paolo informa che, sotto la guida del Ministero della Salute per quanto riguarda la contaminazione da covid-19, ea causa della sua elevazione al livello di pandemia da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, sarà istituito un comitato di crisi per analizzare le misure da adottare nell'ambito dell'Istituzione, decidendole.

L'IFSP ha anche ricercato tutte le linee guida del Ministero dell'Istruzione e del Conif (Consiglio Nazionale delle Istituzioni della Rete Federale dell'Istruzione) in merito alle misure da adottare per il mantenimento del funzionamento delle unità, seguendole. Pertanto, chiediamo a tutti di cercare informazioni sulle misure di prevenzione, sia personali che collettive, facendone uso, in particolare le informazioni pubblicate dal Ministero della Salute. La canonica avvisa che le informazioni allarmistiche o false non vengono condivise e garantisce che tutte le misure per far fronte covid-19 nell'ambito dell'IFSP sarà reso ampiamente disponibile alla comunità.

Visitare qui la nota ufficiale del Conif (National Council of Institutions of the Federal Education Network) sul covid-19 

 

FAQ - Domande frequenti - IFSP e la lotta al Coronavirus

Comunicati - Pro-rettorati

Decano dell'Amministrazione - PRA

Decano dello sviluppo istituzionale - PRD

Decano dell'Istruzione - PRE

Dean of Extension - PRX

Preside della ricerca e degli studi universitari - PRP

Agenzia per l'innovazione - INOVA

 

Ordinanza n. 1.200 del 23 marzo 2020 - Sospende il calendario accademico dei corsi IFSP, mantiene altre attività relative all'insegnamento, alla ricerca e all'estensione e prende altre disposizioni.

Orientamento a terzi 17/03/2020

Nota del Comitato di crisi n. 03, del 14 marzo 2020

Nota del Comitato di crisi n. 02, del 13 marzo 2020

Nota del Comitato di crisi n. 01, del 12 marzo 2020

Ordinanza n. 941, del 13 marzo 2020 - Costituisce il comitato di crisi con l'obiettivo di monitorare e valutare, nell'ambito dell'IFSP, le implicazioni relative a COVID-19.

 

Cos'è il coronavirus? (Covid19)


Il coronavirus è una famiglia di virus che causa infezioni respiratorie. Il nuovo agente del coronavirus è stato scoperto il 31/12/19, dopo casi registrati in Cina. Provoca la malattia chiamata coronavirus (covid-19).

I primi coronavirus umani furono isolati per la prima volta nel 1937. Tuttavia, fu nel 1965 che il virus fu descritto come coronavirus, a causa del profilo al microscopio, simile a una corona.

La maggior parte delle persone viene infettata da coronavirus comuni per tutta la vita, con i bambini piccoli che hanno maggiori probabilità di contrarre il tipo più comune di virus. I coronavirus più comuni che infettano l'uomo sono l'alfa coronavirus 229E e NL63 e il beta coronavirus OC43, HKU1.

 

Cosa devi sapere e fare. Come prevenire il contagio:

- Lavarsi le mani con acqua e sapone o utilizzare alcol gel.

- Copri il naso e la bocca quando starnutisci o tossisci.

- Evita l'affollamento se sei malato.

- Mantenere le stanze ben ventilate.

- Non condividere oggetti personali.

 

Periodo di incubazione del coronavirus
Il periodo di incubazione è il tempo necessario affinché compaiano i primi sintomi dall'infezione da coronavirus, che può essere compreso tra 2 e 14 giorni.

Periodo di trasmissibilità del Coronavirus
In generale, la trasmissione virale si verifica solo finché i sintomi persistono. La trasmissione virale è possibile dopo la risoluzione dei sintomi, ma la durata del periodo di trasmissibilità è sconosciuta per il coronavirus. Durante il periodo di incubazione e nei casi asintomatici, i coronavirus non sono contagiosi.

Fonte di infezione da coronavirus
La maggior parte dei coronavirus di solito infetta solo una specie animale o un piccolo numero di specie strettamente correlate. Tuttavia, alcuni coronavirus, come SARS-CoV, possono infettare persone e animali. Il serbatoio animale per il coronavirus (covid-19) è ancora sconosciuto.

Quali sono i sintomi del coronavirus?
I segni ei sintomi del coronavirus sono principalmente respiratori, simili a un raffreddore. Possono anche causare infezioni del tratto respiratorio inferiore, come la polmonite. Tuttavia, il coronavirus (SARS-CoV-2) necessita ancora di ulteriori studi e indagini per avere segni e sintomi della malattia meglio caratterizzati.

I principali sintomi noti fino ad oggi sono:

  • Febbre.
  • Tosse.
  • Respirazione difficoltosa.

Come viene trasmesso il coronavirus?
Le indagini sulle modalità di trasmissione del coronavirus sono ancora in corso, ma è in atto la diffusione da persona a persona, cioè la contaminazione da goccioline respiratorie, o contatto.

Chiunque abbia uno stretto contatto (circa 1 m) con qualcuno con sintomi respiratori è a rischio di essere esposto all'infezione.

È importante notare che la diffusione da persona a persona può avvenire su base continuativa.

Alcuni virus sono altamente contagiosi (come il morbillo), mentre altri sono meno contagiosi. Non è ancora chiaro con quale facilità il coronavirus si diffonda da persona a persona.

Nonostante ciò, la trasmissione dei coronavirus di solito avviene attraverso l'aria o attraverso il contatto personale con secrezioni contaminate, come:

  • goccioline di saliva;
  • starnuto;
  • tosse;
  • catarro;
  • stretto contatto personale, come toccare o stringere la mano;
  • contatto con oggetti o superfici contaminati, seguito da contatto con la bocca, il naso o gli occhi.

I coronavirus mostrano una trasmissione meno intensa rispetto al virus dell'influenza.

Il periodo medio di incubazione per il coronavirus è di 5 giorni, con intervalli che raggiungono i 12 giorni, durante i quali compaiono i primi sintomi dall'infezione.

La trasmissibilità dei pazienti infetti da SARSCoV è in media 7 giorni dopo la comparsa dei sintomi. Tuttavia, i dati preliminari del coronavirus (SARS-CoV-2) suggeriscono che la trasmissione può avvenire anche senza la comparsa di segni e sintomi.

Finora, non ci sono informazioni sufficienti su quanti giorni prima della comparsa dei sintomi una persona infetta inizia a trasmettere il virus.

Come prevenire il coronavirus?
Il Ministero della Salute fornisce cure di base per ridurre il rischio complessivo di contrarre o trasmettere infezioni respiratorie acute, compreso il coronavirus. Tra le misure ci sono:

  • Lavarsi frequentemente le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi, rispettando i 5 momenti di igiene. Se non ci sono acqua e sapone, usa un disinfettante per le mani a base di alcol.
  • Evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani non lavate.
  • Evita il contatto ravvicinato con i malati.
  • Resta a casa quando sei malato.
  • Copriti la bocca e il naso quando tossisci o starnutisci con un fazzoletto e gettalo nella spazzatura.
  • Pulire e disinfettare gli oggetti e le superfici toccati di frequente.
  • Gli operatori sanitari devono utilizzare precauzioni standard, misure di contatto e gocciolamento (maschera chirurgica, guanti, grembiule e occhiali protettivi non sterili).
  • Per eseguire procedure che generano l'aerosol delle secrezioni respiratorie come l'intubazione, l'aspirazione delle vie aeree o l'induzione dell'espettorato, è necessario utilizzare precauzioni per l'aerosol, con l'uso di una maschera N95.

Come viene trattato il coronavirus?
Non esiste un trattamento specifico per le infezioni causate dal coronavirus umano. Nel caso del coronavirus sono indicati il ​​riposo e il consumo di molta acqua, oltre ad alcune misure adottate per alleviare i sintomi, a seconda dei casi, come:

Uso di farmaci per il dolore e la febbre (antipiretici e analgesici).

Utilizzare un umidificatore in camera da letto o fare un bagno caldo per alleviare il dolore da tosse e tosse.

Non appena compaiono i primi sintomi, è essenziale cercare un aiuto medico immediato per confermare la diagnosi e iniziare il trattamento.

Tutti i pazienti che vengono dimessi durante i primi sette giorni dall'insorgenza della condizione (qualsiasi sintomo indipendente dalla febbre), devono essere avvertiti della possibilità di un peggioramento tardivo della condizione clinica e dei segni premonitori di complicanze quali: insorgenza di febbre (là possono essere casi senza febbre), aumento o ricomparsa di febbre o segni respiratori, tachicardia (aumento del battito cardiaco), dolore pleurico (dolore toracico), affaticamento (stanchezza) e dispnea (mancanza di respiro).

 Clicca qui e accedi a maggiori informazioni dal Ministero della Salute

 

 

registrato in:
Contenuto di fine pagina