Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

Nota pubblica Conif COVID-19

Rappresentante collegiale della Rete - Consiglio Nazionale delle Istituzioni della Rete Federale di Formazione Professionale, Scientifica e Tecnologica (Conif) pubblica Nota Pubblica sul momento attuale e la pandemia di COVID-19

  • Pubblicato: lunedì 30 marzo 2020, 12:00
  • Ultimo aggiornamento martedì 31 marzo 2020, 12:03

La Rete Federale di Educazione Professionale, Scientifica e Tecnologica, composta dagli Istituti Federali, dai Centri Federali di Educazione Tecnologica (CEFET) e Colégio Pedro II, ha sempre guidato le sue azioni attraverso un'istruzione pubblica, gratuita, inclusiva e di qualità, intesa nel suo concetto più ampio. . E così è stato ai tempi del coronavirus.

Dall'annuncio della pandemia in Brasile, la guida istituzionale ha seguito i protocolli indicati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dal Ministero della Salute (SM) e dalle autorità sanitarie, che sono ancorati alle basi della scienza.
Il collegio rappresentativo della Rete - Consiglio Nazionale delle Istituzioni della Rete Federale di Educazione Professionale, Scientifica e Tecnologica (Conif) - monitora attentamente l'osservanza di questo orientamento, incentrato sulla salvaguardia della vita umana e della salute pubblica. La Rete Federale ha aderito alla mobilitazione nazionale per costruire una barriera sanitaria, restrittiva e prevenendo la diffusione virale, attraverso l'isolamento sociale, misura di provata efficacia, per contenere il contagio incontrollato che può comportare l'aumento della perdita di vite umane e in il collasso del sistema sanitario pubblico.

Nella Rete Federale si promuovono campagne educative e si generano input, da parte della comunità scientifica e tecnologica, in estensione e innovazione, con l'obiettivo di contrastare l'escalation virale. Vengono prodotti articoli, come alcol liquido e gel al 70% e maschere protettive, realizzati su stampanti 3D, respiratori, piattaforme per il monitoraggio dell'evoluzione del virus e molte altre iniziative. Inoltre, si stanno sviluppando azioni presso i Centri di Innovazione, con la Società Brasiliana di Ricerca e Innovazione Industriale (Embrapii) e il settore produttivo, finalizzate all'ideazione di startup, azioni innovative, prototipi, archetipi e prodotti funzionali e applicate nel lotta contro la pandemia.

L'educazione è fondamentale per conoscere e combattere il virus, dato che le politiche di sanità pubblica sono governate da postulati scientifici, ottenibili solo attraverso studi elaborati dalla cognizione umana. Il tema di questa pandemia virale è inserito in un macro campo della conoscenza, la scienza medica, che dialoga con altri rami scientifici trasversali, come le malattie infettive, la biotecnologia, la biologia, la biochimica, la farmacologia, tra gli altri.

Recenti indagini scientifiche, condotte in laboratori brasiliani, hanno rivelato che il virus, dopo essere penetrato nel territorio nazionale, subisce una trasfigurazione nella struttura del suo genoma che si traduce in una mutazione genetica, scoperta che può essere importante per combattere questo nemico invisibile e per conquistare la cura della malattia da essa causata. Le analisi avvengono nell'universo degli istituti federali e delle università, governati dalla ragione umana ea favore della vita.

L'istruzione apre la strada alla ricerca, che storicamente ha generato guadagni per l'umanità e, in relazione a questa epidemia di pandemia, la scienza continuerà sicuramente in questa direzione.

Tali riflessioni indicano che è imperativo investire, in modo incisivo, nell'educazione brasiliana, soprattutto nella struttura delle istituzioni che compongono la Rete Federale, nel promuovere la ricerca e nello stimolare e valorizzare i suoi insegnanti e tecnici, nel duplice progetto di educare, sia in attività-fine che in attività-ambiente. E per mantenere sempre stimolata questa forza operativa, è necessario flettere la spesa ed espandere gli investimenti nell'istruzione, nella struttura e nel personale, per garantire l'applicazione della conoscenza a favore della vita dei brasiliani.

La Rete Federale ha un ruolo rilevante, sia nel tempo presente, per mitigare gli effetti devastanti della crisi, sia nel tempo futuro della post-crisi, affinché il Paese possa riprendere la regolarità dell'attività economica, recuperare posti di lavoro , rinvigorire la produzione industriale e rivitalizzare gli assetti produttivi locali, nell'agricoltura, nei servizi e nell'innovazione tecnologica, campi essenziali per riattivare e riaccendere la nostra economia.

In questo senso, Conif, sensibile al grido del popolo brasiliano, ribadisce l'impegno della Rete Federale nei confronti della Nazione e sollecita le entità federate, i poteri costituiti e gli agenti pubblici a prestare attenzione alla necessità vitale di valorizzare l'istruzione pubblica socialmente referenziata, e il agenti che agiscono in essa, in ogni momento, soprattutto in questo delicato momento della vita nazionale.

Brasilia, 30 marzo 2020.

Accedi alla nota completa in PDF qui.

 

Fonte: http://portal.conif.org.br/

registrato in:
Contenuto di fine pagina