Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

IFSP consegna duemila schermi facciali all'ospedale do Campo Limpo

Gli oltre 2.300 server ospedalieri avevano solo 200 schermi per il viso

  • Pubblicato: giovedì 28 maggio 2020, 11:33
  • Ultimo aggiornamento venerdì 29 maggio 2020, 12:10

Martedì scorso, l'IFSP ha consegnato duemila schermi facciali ai professionisti dell'Ospedale Municipale di Campo Limpo (Fernando Mauro Pires da Rocha), nella capitale di San Paolo.

Gli oltre 2.300 dipendenti pubblici del sito, compresi medici, infermieri e addetti alle pulizie, avevano ricevuto finora solo 200 dispositivi di protezione. Alexandre Chahad, direttore esecutivo di Agência Inova IFSP, afferma che la direzione dell'unità sanitaria stessa ha contattato l'Istituto federale. “La donazione è stata essenziale, poiché non avevano schermi per il viso per i servitori. Sono stati molto grati e hanno chiesto la donazione di alcol gel a 70º. "

L'azione è stata ideata da Inova e Câmpus São Paulo e contava sul lavoro dei server IFSP Rodrigo Delphino, Simone Delphino, Cíntia Gonçalves, Leonardo Mendes, Giulia Perini, Alexandre Chahad, Breno Santos e Marcos Amorielle Furini.

Come per le altre azioni, la produzione e la donazione di questi dispositivi di protezione individuale ha contato su una partnership con il settore privato. Il sostegno dei protettori è stato donato dalla Toolingaria Reis e dalla Poloni Indústria Termoplástica. Le visiere sono state acquistate da IFSP e lavorate gratuitamente da Printi.

Il processo di acquisto dei materiali da parte dell'IFSP è svolto dal gruppo di lavoro per l'acquisizione degli input e delle attrezzature per combattere il Covid-19, creato con Ordinanza n. 1.318 / 2000 e formato dai server legati al preposto dell'Amministrazione, sia dal canonica e da campus. "Senza il lavoro di questi server, non succede nulla", sottolinea Chahad, indicando i server José Roberto, Fernanda Amorim e Jade Schevenin.

Gel alcolico

L'IFSP attende il ricevimento di una lettera dall'Hospital do Campo Limpo che informa la quantità di alcol gel necessaria per organizzare la donazione. "Dato che abbiamo i campus vicino alla capitale che producono alcol gel, stiamo solo aspettando il sondaggio degli operatori sanitari che stanno valutando la quantità necessaria, ma li serviremo", dice Chahad. Secondo lui, più di 50mila litri di gel alcolico sono già stati prodotti dall'IFSP.

Comitato di crisi

Il 13 marzo, la canonica dell'Istituto federale di San Paolo ha costituito il comitato di crisi con l'obiettivo di monitorare e valutare, nell'ambito dell'IFSP, le implicazioni relative al COVID-19. saperne di più qui.

registrato in:
Contenuto di fine pagina