Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

L'INPI concede il brevetto del modello di utilità creato da IFSP e UFSCar

La tecnologia brevettata assiste i pazienti che necessitano di riabilitazione fisica ortopedica e neurologica

  • Pubblicato: venerdì 03 luglio 2020, 17:35
  • Ultimo aggiornamento venerdì 03 luglio 2020, 19h31

L'Istituto nazionale di proprietà industriale (INPI) ha pubblicato la concessione della domanda di brevetto per modello di utilità per una tecnologia creata in collaborazione dall'IFSP e dall'Università Federale di São Carlos (UFSCar). La tecnologia ha il titolo di "Disposizione costruttiva introdotta in una fase ergometrica portatile con registratore di prestazioni e software". Con questa approvazione l'IFSP registra il suo primo brevetto effettivamente concesso dall'INPI.

Il brevetto è un ergometro semplice ed economico, con la possibilità di includere la tecnologia, la registrazione delle prestazioni fisiche dell'individuo per il trattamento e l'analisi di questi segni per la valutazione e la prescrizione dell'esercizio fisico in numerose popolazioni. Il progetto è stato sviluppato dai ricercatori André Ditomaso e Pedro Northon Nobile di Câmpus São Carlos e Audrey Borghi Silva, Daniel Braatz e Luciana Ditomaso Luporini, di UFSCar, oltre ai collaboratori Gislaine Ferreira Gonçalves, Jefferson Rodrigo Santos Pedro, Robson de Paula Teixeira, Vanessa Fernandes e Vinicius Valls Blanch Maimone Santos Zhu, studenti universitari nel corso IFSP Systems Analysis and Development.

Secondo l'UFScar Innovation Agency, il brevetto è uno strumento utile per valutare la performance fisica che integra un sistema di sensori, catturando e registrando la performance contando i gradini saliti sul gradino. Inoltre, il software incluso nel sistema consente di ottenere una piattaforma di data entry di facile utilizzo, selezionando diversi protocolli di step test già descritti in letteratura. Attualmente, la studentessa Adenilson Noronha da Silva Junior, della Specializzazione Lato sensu in Development for Mobile Devices presso IFSP, lavora per migliorare il passo con l'uso di piattaforme di forza indipendenti per ogni piede. Con questa evoluzione sarà possibile ottenere i parametri di distribuzione del peso durante il test, una risorsa interessante per i pazienti che necessitano di riabilitazione fisica ortopedica e neurologica.

Il ricercatore André Ditomaso ha sottolineato l'importanza di questo traguardo per l'IFSP, poiché è stato il primo brevetto concesso all'IFSP dall'Inpi: "È gratificante vedere il risultato di questa ricerca iniziata nel 2014 e che continua ad evolversi oggi. L'IFSP ha ottimi ricercatori e ha il potenziale per molte altre innovazioni ".

Ulteriori informazioni sulla tecnologia sono disponibili sul Agenzia per l'innovazione di UFSCar.

registrato in:
Contenuto di fine pagina