Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

IFSP pubblica il protocollo sulla biosicurezza per le attività faccia a faccia

È de um strumento di pianificazione per un ritorno sicuro 

  • Pubblicata venerdì 05 marzo 2021, alle 12:19
  • Ultimo aggiornamento venerdì 05 marzo 2021, 15:46

Pubblicazione dell'IFSP questo giovedì (4) um Protocollo di biosicurezza per attività faccia a facciaO documentoo era tra dicembre 2020 e febbraio 2021. Per la sua elaborazione, è stata istituita una commissione, designata dal Ordinanza n. 3909 del 10 ottobre 2020, alterato da Ordinanza n. 50, del 05 gennaio 2021composto da server che lavorano in pró-rectorias e in studio, compreso un medico del servizio sanitario, con il compito di studiare i diversi protocolli predisposti dalle autorità sanitarie e dalle istituzioni scientifiche coinvolte nella lotta alla pandemia, e stabilire le linee guida generali per un protocollo di biosicurezza al ritorno alle attività faccia a faccia .  

Proprio alla sua presentazione, il documento mette in evidenza che l'elaborazione di un protocollo di biosicurezza per le attività faccia a faccia non è associata ad alcuna previsione di una data di ritorno, che dovrebbe avvenire solo con il rilascio delle autorità sanitarie nazionali, statali e municipali e decisione istituzionale da parte dell'IFSP. Il protocollo deve essere stabilito in anticipo per un'adeguata pianificazione per quando è possibile un ritorno sicuro, inclusa la previsione per l'acquisizione di input da parte dei gestori, se per la migliore base per quando e dove questo ritorno non è possibile.  

La Commissione responsabile della stesura del documento è stato guidato da altri protocolli stabiliti dalle autorità sanitarie e nella conoscenza dei diversi spazi e processi dell'IFSP. Per lo spazio della biblioteca, ad esempio, un comitatosono specifici, designato da Ordinanza n. 2030, del 26 maggio 2020, sviluppato linee guida che erano studiato e incorporato nel protocollo sulla sicurezza biologica. Valle fai notare che il file protocollo è una linea guida generale, quindi le specifiche di ciascuno città universitaria e canonica per sviluppare protocolli locali complementari quando necessario.  

Il documento è suddiviso in Parti 7: 1 - Raccomandazioni generali, che includono raccomandazioni sull'igiene; Due- Raccomandazioni specifiche ai server; 3 - Raccomandazioni ai dirigenti delle unità IFSP; 4 - Raccomandazioni specifiche per gli studenti - pubblico NAPNE; 5 - Raccomandazioni specifiche per ambiente; 6 - Occupazione degli spazi; e 7 - Considerazioni finali.  

Per rendere il lavoro svolto il più trasparente possibile, sottolinea il gruppo di lavoro, tra gli altri punti, che il protocollo non prevede alcuna data prevista per il rientro delle attività faccia a faccia, essendo uno strumento di pianificazione per un rientro sicuro, quando le condizioni lo consentono. la senteimento è che, vista la dinamica della pandemia e gli studi ancora in corso sul novo coronavirus (SARS-CoV-2), anche quando vi è consenso sul fatto che le attività faccia a faccia possono essere svolte, è necessario prestare attenzione in modo preventivo 

Inoltre, il nuovoo documento non intende invalidare altri elaborati da città universitaria. Al contrario, sono linee guida generali che devono essere osservate, considerando che le specificità locali devono essere considerate, e possono richiedere documenti aggiuntivi.. 

Documento:

Protocollo di biosicurezza per attività faccia a faccia

registrato in:
Contenuto di fine pagina