Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

Il mio campus ha: Technology in Gastronomy

Il primo corso gratuito di Tecnologia in Gastronomia nello stato di San Paolo è offerto dal Campus Avaré e ha più di 1.500 candidati all'anno. 

  • Pubblicato: lunedì 17 giugno 2019, 08:35
  • Ultimo aggiornamento giovedì 18 luglio 2019, 08h11

Il corso Gastronomy Technology al Câmpus Avaré è stato inaugurato nel primo semestre del 2018 e, da allora, è uno dei più ricercati in Brasile dai partecipanti al Sistema Unificato di Selezione, Sisu. C'erano più di 1.500 candidati per 40 posti vacanti ogni anno.

Il coordinatore del corso, Paulo Renato de Paula Frederico, afferma che il profilo degli studenti è abbastanza vario. Ci sono studenti che si sono appena diplomati al liceo, "che cercano una professione in forte espansione in Brasile", e studenti che si sono già laureati in un'altra area che sono alla ricerca di una nuova vita professionale, oltre a quelli che hanno già un'attività nel settore alimentare e stanno cercando di diventare professionisti.

Un esempio di seconda laurea e ricerca di professionalizzazione è della studentessa Andresa Panice. Frustrata dall'area del Digital Design, in cui si è laureata, ha seguito un Corso Tecnico in Nutrizione e ora, all'età di 27 anni, sta studiando il primo semestre di Tecnologia in Gastronomia. Andresa, che viveva ad Araraquara, si trasferì ad Avaré per studiare all'IFSP. “A 18 anni andavo a vivere da solo e cucinavo per me stesso, ma ho scoperto la passione per la gastronomia in seguito, quando ho iniziato a fare dolci per avere una fonte di guadagno e sono andato a studiare Nutrizione”, racconta.

Le immagini del corso (accedi al video qui) dimostrano che gli studenti sono davvero pratici. Oltre il 50% del corso è pratico, con lezioni presso il Laboratorio di Gastronomia. E questa esperienza soddisfa gli apprendisti. “Facciamo sempre una sorta di sondaggio per scoprire se si stanno divertendo con il corso. Le risposte sono sempre positive. La maggior parte dice che il risultato è migliore delle aspettative ”, valuta il coordinatore Paulo.

Il corso è veloce, dura solo due anni (quattro semestri), con un carico di lavoro totale di 1.600 ore, consentendo agli studenti di entrare nel mercato Food and Beverage nel primo anno di corso.

Paulo Renato segnala gli innumerevoli reality show gastronomici come uno dei fattori di aumento della ricerca di piatti nella zona di tutto il Brasile. Ma chi pensa che ad Avaré gli studenti di Tecnologia in Gastronomia imparino solo a cucinare si sbaglia.

Presso l'IFSP, lo studente sviluppa capacità e competenze di responsabilità imprenditoriale, tecnica e socio-ambientale nelle diverse aree della Gastronomia. “Il professionista deve essere aperto alle molteplici sfaccettature della professione, che vanno oltre le tecniche di cucina. Durante la sua formazione, il gastronomo deve acquisire familiarità con la gestione, la sicurezza alimentare, i processi industriali, il valore nutritivo e le caratteristiche del cibo, oltre ad avere qualche nozione di legislazione relativa all'industria alimentare ”, spiega il coordinatore.

Tra le materie insegnate durante il corso ci sono: ospitalità e qualità nei servizi, sicurezza sul lavoro, controllo igienico-sanitario degli alimenti, storia della gastronomia, introduzione alla nutrizione, business plan in alimenti e bevande, gestione delle relazioni umane, cucina brasiliana, organizzazione eventi, pasticceria , cucina classica ed europea, cucina asiatica, cucina contemporanea e creativa, studi di bevande ed enologia, elaborazione di menu e prodotti da forno.

Il laureato del corso di Tecnologia in Gastronomia deve essere in grado di gestire cucine in genere, panifici, pasticcerie e tutte le aziende del settore alimentare e delle bevande. Deve progettare, organizzare e programmare eventi nel settore gastronomico e osservare e rispettare le norme di igiene personale e ambientale, degli alimenti, delle attrezzature e degli utensili nella manipolazione degli alimenti.

Oltre a tutte le opzioni elencate, il professionista può comunque seguire l'area accademica, come nel caso della studentessa Andresa Panice, che attualmente si dedica a definire l'area che vuole seguire per avviare un'Iniziazione Scientifica a fine anno. “Studiare in un'università pubblica è già un sogno che si avvera. Questo mi ha avvicinato al mondo accademico, conosco insegnanti molto qualificati con grandi conoscenze scientifiche ”, spiega.

Ma la pratica, garantisce Andresa, è molto divertente. “La nostra stanza è molto vicina e il corso ci permette di avere un ottimo rapporto, nonostante ognuno abbia obiettivi professionali diversi. In uno dei lavori ho presentato la cucina messicana ai miei colleghi e insegnanti, con un piatto fatto in casa. È un momento di svago, di fraternizzazione ”.

La studentessa vuole definire, fino alla fine del corso, quali saranno i suoi prossimi passi nel mondo accademico, ma è sicura che, come i suoi insegnanti IF, insegnerà. "Mi piacerebbe tornare all'Istituto Federale come insegnante, sarebbe un grande onore", rivela.

 

Ulteriori informazioni sul corso su https://avr.ifsp.edu.br/index.php/ultimas-noticias/145-tecnologia-em-gastronomia.

Come inviare un video?

Gli studenti interessati a contribuire al programma possono inviare i propri video della durata massima di un minuto e mezzo, che devono essere registrati con videocamera o fotocamera del cellulare. Quando si utilizza il telefono cellulare, la registrazione deve essere eseguita con il dispositivo in orizzontale, utilizzando la fotocamera posteriore o anteriore (modalità selfie). I video registrati con inquadratura verticale non possono essere considerati. 
Le persone che presenteranno il progetto devono essere molto vicine alla telecamera, in modo che siano udibili. Cerca posti più riservati, senza l'interferenza di suoni esterni (vento, suoni di eventi, rumori ambientali). Illumina bene la scena, registra a favore della luce. Non utilizzare lo zoom digitale, poiché influisce sulla qualità del video.

Dopo aver registrato il video, caricare la materia prima (senza l'inserimento di sottotitoli, colonna sonora e immagini sovrapposte) e file (foto o altre informazioni) relativi al progetto nel cloud e inviare il link con le informazioni sul progetto, nome completo , corso e campus per la posta elettronica .

Per caricare il video, puoi scegliere lo spazio di archiviazione che preferisci. Suggeriamo, come suggerimento, SendSpace (https://www.sendspace.com), Dropbox (https://www.dropbox.com/pt_BR/) e Google Drive (https://drive.google.com) .

Ricorda che il materiale deve essere inviato senza modifiche.

In caso di dubbio, contattare l'Ufficio Comunicazione tramite e-mail  .

 

registrato in:
Contenuto di fine pagina