Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

IFSP produce alcol a 70º per ospedali e comunità

I server e gli studenti IFSP ricevono alcol anidro e lo trasformano in alcol a 70º

  • Pubblicato: mercoledì 01 aprile 2020, 13:19
  • Ultimo aggiornamento martedì 07 aprile 2020, 09h53
I server IFSP accompagnano il trasporto di alcol anidro

 

L'Istituto Federale di San Paolo ha ricevuto, nei giorni scorsi, la donazione di 70 litri di alcol anidro, che saranno trasformati in alcol glicerico a 19º e donati agli ospedali universitari e alla comunità. L'iniziativa della canonica IFSP e dell'Agenzia per l'innovazione (Inova) mira a collaborare nella lotta al Covid-XNUMX, sfruttando le capacità tecniche dei server dell'istituzione.

La donazione è stata fatta da Usina Clealco Açúcar e Álcool SA, e il trasporto, effettuato lunedì e martedì, 30 e 31, da Unipetro a Câmpus Barretos, dove verrà effettuato il processo che porterà a 70º di alcol per il pubblico finale. Oltre a Barretos, i campus di Matão, Suzano, Itapetininga e San Paolo partecipano anche alla ricerca, produzione, confezionamento, etichettatura, controllo di qualità e logistica di distribuzione dei materiali.

L'alcol sarà finito in due presentazioni: liquido e glicerina. Il primo viene utilizzato per la pulizia delle superfici di ospedali, unità sanitarie, processi di antisepsi della pelle e disinfezione degli strumenti, tra gli altri scopi. La forma di glicerina, simile al gel alcolico, viene utilizzata per pulire le mani. Attualmente, l'alcol a 70º glicerina è diventato scarso sul mercato a causa della mancanza di input per la sua produzione.

La maggior parte del materiale sarà donato agli ospedali pubblici e universitari di UFSCar e Unifesp. Il restante 30% sarà distribuito tra i 36 campus IFSP per donazioni a istituzioni come municipi e agenzie sanitarie, nonché comunità bisognose nello stato di San Paolo. Gli studenti IFSP serviti da Student Assistance riceveranno anche alcol gel, al fine di facilitare l'azione profilattica tra le loro famiglie.

Confezione di gel alcolico (5 litri) prodotto da IFSP

 

Il consulente finanziario e finanziario, José Roberto da Silva, ricorda l'importanza di prendersi cura degli operatori sanitari, che devono affrontare una carenza di dispositivi di protezione. “Gli ospedali pubblici e gli operatori sanitari sono la forza lavoro principale che deve affrontare il coronavirus. Tuttavia, spesso non dispongono dei reagenti necessari. Prendersi cura dei caregiver è essenziale per poter fermare la crescita di questa pandemia, che non solo si sta diffondendo, ma si sta anche adattando su scala esponenziale ”, afferma.

L'azione si ispira alle attività degli Istituti Federali di Ceará, Goiás, Minas Gerais, Santa Catarina, Paraná, Mato Grosso, Rio de Janeiro e Pará, con l'incoraggiamento del Segretariato per l'Educazione Professionale e Tecnologica del Ministero dell'Educazione ( Setec / MEC), che sta trasferendo risorse per l'acquisizione di input per la produzione di gel alcolico, secondo il decano dell'amministrazione, Silmário Batista dos Santos. Loda anche la partecipazione volontaria dei dipendenti pubblici insieme agli studenti che sviluppano progetti di ricerca.

Per accelerare l'acquisizione di input e contribuire al controllo della pandemia, il Dean of Administration (PRA) ha formato un gruppo di lavoro con i vicedirettori dell'amministrazione di São João da Boa Vista, Bragança Paulista, Hortolândia, Sertãozinho, Caraguatatuba e Avaré. Il ponte tra gli assetti produttivi locali ei server IFSP è stato realizzato da Agência Inova. "Questi sono impegnati ad aiutare e la società è ansiosa di ricevere il tanto necessario aiuto in questo momento", ha detto il direttore Alexandre Pereira Chahad.

Questa è una delle azioni dell'IFSP nella lotta al nuovo coronavirus. Individualmente, diversi campus sono stati mobilitati per contribuire localmente alla società nel controllo di questa pandemia. Altre iniziative congiunte sono state ideate dall'amministrazione dell'Istituto federale, che è socialmente e scientificamente impegnata nello sviluppo integrale della società, soprattutto in questo momento in cui si stanno compiendo sforzi per controllare questa malattia. “Ci auguriamo che queste azioni saranno in grado di ridurre al minimo i possibili danni alla nostra popolazione, rafforzando sempre che gli Istituti Federali, così come le Università Federali, hanno contribuito alla società, sia nell'Istruzione che nella Ricerca e nell'Estensione”, rafforza José Roberto.

Attività IFSP

A Ordinanza n. 1.200/2020, sospese, dal 23 marzo 2020, per un periodo indefinito, le lezioni frontali e di istruzione a distanza (DE) di tutti i campus dell'Istituto federale di San Paolo, ad eccezione dei corsi di istruzione iniziale e continua (FIC) già previsti e proposti interamente nella formazione a distanza e anche nei corsi di laurea magistrale.

Il calendario accademico dell'Istituzione viene interrotto. Sono in corso studi per valutare la possibilità di condurre attività accademiche a distanza. Ulteriori informazioni sulle attività del Dean of Education possono essere trovate qui.

Con l'ordinanza n. 941, del 13 marzo 2020, è stato istituito un comitato di crisi relativo al Covid-19 per monitorare e valutare, nell'ambito dell'IFSP, le implicazioni legate al virus. Seguire qui annunci istituzionali del comitato di crisi e di tutte le province relative al Covid-19.

Leggi anche:

Campus São João da Boa Vista produce maschere e protezioni per il viso per i professionisti della salute
Il campus Capivari utilizza la stampante 3D per produrre maschere protettive 
Diario della quarantena nella scienza: gli insegnanti e gli studenti IFSP creano uno strumento virtuale per condividere idee e attività durante il periodo di isolamento

 

 
registrato in:
Contenuto di fine pagina