Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Pagina iniziale > Ultimi server di notizie > IFSP modifica le regole e le procedure per i progetti istituzionali
Contenuto della parte superiore della pagina

IFSP modifica le regole e le procedure per i progetti istituzionali

Pubblicato: lunedì 08 febbraio 2021, 15:29 | Ultimo aggiornamento martedì 09 febbraio 2021, 11h35

La nuova ordinanza mira a snellire e ridurre la burocrazia

Il 3 febbraio, l'IFSP ha pubblicato il Ordinanza n. 426/2021, che definisce le Norme e le Procedure per la realizzazione dei Progetti Istituzionali nell'ambito dell'ente, revocando il precedente regolamento, Ordinanza n. 584/2018.

Il nuovo documento prevede le seguenti modifiche: estinzione del triennio obbligatorio come termine massimo per ogni Progetto, autorizzazione per l'estensione dei progetti in corso, un punto elettronico collegato ai campus di esercizio del server (corroborato con altre regole interne dell'IFSP , come il Provvedimento Normativo n. 02/2019) e la sospensione dell'obbligo di redazione dei rapporti finali (in quanto il monitoraggio è svolto per tutta la durata del progetto, dall'immediato responsabile del settore esercitazione); inoltre, la realizzazione di Progetti Istituzionali nell'ambito della capacità dell'unità del server e l'esecuzione di progetti in due o più unità contemporaneamente, quando c'è l'interesse dell'amministrazione e il consenso del server.

La nuova ordinanza è stata elaborata attraverso il lavoro congiunto con il decano dello sviluppo istituzionale, Bruno Nogueira Luz, il direttore della gestione delle persone, Guilherme Oliveira Leite, il consigliere della gestione delle persone, Ligia Porto Alexandre, il vicedirettore dell'amministrazione del personale, Patrícia Batista Santos e i membri del Coordinamento amministrativo e informativo, con l'obiettivo di ridurre la burocrazia delle procedure. 

 "Una delle nostre maggiori sfide è continuare i progressi che abbiamo fatto nella gestione dell'IFSP, adattando tutto ciò che è necessario e cercando di automatizzare i processi per risultati sempre più efficienti", analizza il Dean of Institutional Development. Questa ordinanza elimina alcune difficoltà esistenti, accelera l'esecuzione dei progetti e riduce la burocrazia nel processo nel suo complesso. 

D'ora in poi, il processo sarà gestito dal Coordinamento amministrativo e informativo (CADI-DGP). Álvaro Gianelli e Degine Carvalho Santos, operanti nel settore, sottolineano che “le nuove procedure di Ordinanza semplificano il flusso e lo rendono più veloce, consentendo ai campus di avere autonomia per elaborare i propri progetti, quando realizzati nella propria unità. necessità del consenso di PRO-DI ”.

registrato in:
Contenuto di fine pagina