Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Pagina iniziale > Ultime Notizie > Guide IFSP sulla formazione delle commissioni elettorali locali
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

Guide IFSP sulla formazione delle commissioni elettorali locali

Le commissioni locali organizzeranno il processo elettorale per il rettore e i direttori generali

  • Pubblicato: giovedì 06 agosto 2020, 16:00
  • Ultimo aggiornamento giovedì 13 agosto 2020, 16h03

In una riunione tenutasi il 4 agosto, il Consiglio Superiore (Consup (Consiglio Superiore)) ha avviato il processo elettorale di consultazione con la comunità interna per la scelta del presidente e dei direttori generali dei campus per il periodo dal 2021 al 2025.

Commissioni locali

Ogni campus avrà una specifica commissione locale per coordinare il processo di consultazione per la posizione di direttore generale. La Commissione elettorale di ogni campus sarà composta da nove membri, tre per ogni segmento della comunità accademica e dai rispettivi supplenti. Al fine di guidare e chiarire eventuali dubbi sul processo di formazione delle commissioni locali, il Rettorato pubblica un documento con le informazioni sul processo. Leggere sotto:

Linee guida generali per la formazione delle commissioni elettorali IFSP locali

Nella riunione del Consiglio Superiore del 2021 agosto si sono attivati ​​i processi elettorali per la scelta del rettore e dei direttori generali dei campus, per i termini dal 2025 al 4. Immediatamente inizia la prima fase di questi processi, come raccomandato dal Decreto nº 6.986 / 09, cioè la formazione delle Commissioni Elettorali Locali.

Ciascuna Commissione Elettorale Locale deve essere formata con parità tra i segmenti docente, studente e amministrativo, con tre rappresentanti a pieno titolo e tre rappresentanti supplenti per ogni segmento.

I direttori generali hanno il compito di sovrintendere ai processi di scelta dei componenti delle Commissioni elettorali locali, e devono presentare una relazione sulla composizione finale, nonché sulle strategie di diffusione dei processi nei tre segmenti.

Le selezioni possono essere svolte attraverso elezioni, acclamazioni o, in assenza di più interessati rispetto al numero di posti vacanti, anche mediante ratifica con le coppie di volontari, ed infine, su indicazione diretta del direttore generale. Va notato che questa indicazione dovrebbe essere l'ultima alternativa, dopo che altri metodi non sono stati efficaci per completare le commissioni.

Un'ampia divulgazione dei processi, così come la loro procedura, è molto importante.

Devono essere rispettate alcune restrizioni per i componenti delle Commissioni elettorali locali, per determinazioni legali o ragioni di buon senso, poiché queste Commissioni devono, oltre a organizzare consultazioni locali, dibattiti compresi, anche giudicare in prima istanza le risorse che vengono passate a loro. Dettagliare queste restrizioni:

  • Le componenti del segmento didattico e tecnico-amministrativo devono essere effettivi servitori, in servizio attivo, indipendentemente dalla questione del tirocinio probatorio. Pertanto, sono esclusi dalla possibilità di essere membri delle commissioni didattiche sostitutive e personale esterno.
  • Per i dipendenti pubblici, devono essere in carica nel campus o in canonica e non è necessario che siano assegnati al campus in cui dichiarano di far parte della Commissione elettorale locale.
  • I componenti degli studenti devono avere più di 16 anni, considerando la data del 4 agosto 2020 come l'ultimo giorno per completare tale età. Devono inoltre essere studenti regolarmente iscritti, sia a corsi frontali che a distanza. In breve, devono poter votare alle elezioni del campus.
  • I membri non possono essere membri del Consup (Consiglio Superiore), siano essi membri o supplenti. Gli extra nelle liste di riserva potranno partecipare alle commissioni, ma non potranno accettare la candidatura al Consup (Consiglio Superiore) senza disimpegnarsi dalle Commissioni di cui fanno parte.
  • I componenti non devono essere parenti o coniugi di eventuali candidati (intesa la restrizione valida per i parenti fino al terzo grado, che esclude l'intera linea di ascendenza o discendenza diretta, più fratelli e nipoti).
  • I componenti non possono mostrare, apparentemente, apprezzamento o disprezzo per i candidati, non possono essere coinvolti in campagne, essere cavi elettorali o sostenitori attivi dei candidati. La semplice menzione del voto non esclude immediatamente il componente delle Commissioni, ma la dichiarazione o gli atti apparenti che costituiscono parzialità negli atti e valutazioni della Commissione determineranno la sostituzione del componente, previa valutazione del caso da parte della Commissione Elettorale Centrale .

Eventuali casi non contemplati in queste istruzioni, ma che mettono in dubbio la composizione delle Commissioni Elettorali Locali, devono essere inviati all'indirizzo di posta elettronica , sotto la cura di Fernando Klauk, della Segreteria Collegiata IFSP. I casi verranno immediatamente analizzati dal Gruppo di Lavoro costituito dopo la riunione del Consup (Consiglio Superiore) del 4 agosto, e, in caso di dubbi sull'adeguato orientamento, saranno posti all'analisi e deliberazione del Consup (Consiglio Superiore) o di parere dell'Avvocato Legale IFSP.

Inoltre, ci auguriamo che tutti i processi elettorali di quest'anno, presso l'IFSP, continuino ad apparire come un riferimento nell'ambito degli Istituti Federali, giustificando tutto l'apprezzamento che la nostra comunità interna ha per i presupposti democratici presenti nella nostra legislazione specifica .

Altre notizie:

Il Consup (Consiglio Superiore) avvia il processo elettorale per la scelta del rettore e dei direttori

 

registrato in:
Contenuto di fine pagina