Vai direttamente al menu di accessibilità.

Opzioni di accessibilità

ptenfrites
Pagina iniziale > Ultime Notizie > Il progetto promuove l'alfabetizzazione scientifica durante la pandemia
Contenuto della parte superiore della pagina
Ultime notizie

Il progetto promuove l'alfabetizzazione scientifica durante la pandemia

L'iniziativa del campus di São José dos Campos produce materiale didattico e attività ricreative per bambini

  • Pubblicato: mercoledì 21 ottobre 2020, 15h39
  • Ultimo aggiornamento venerdì 23 ottobre 2020, 21h26

Studenti e insegnanti del campus di São José dos Campos stanno sviluppando il progetto di estensione "Alfabetizzazione scientifica in tempi di pandemia". L'iniziativa si propone di presentare le caratteristiche di una pandemia e le strategie per tutelare la salute individuale e collettiva, utilizzando un linguaggio adeguato alle esigenze degli studenti della prima infanzia e dei primi anni della scuola elementare.

Il progetto è coordinato dai professori Maria Tereza Fabbro e Janaina de Alencar e ha nove studenti con borsa di studio del corso di laurea in chimica e matematica e specializzazione in insegnamento in corsi di istruzione di base, oltre a partner del dipartimento di educazione di São José dos Campos e il professor Presley Serejo (IFMA / Unifesp). Secondo la professoressa Maria Tereza, inizialmente si stanno lavorando su due temi: il vaccino e l'ambiente.

Le attività del progetto promuovono la diffusione della conoscenza scientifica attraverso profili sui social network di Instragram (@ ac.ifsp.sj) e Facebook (https://www.facebook.com/ac.ifsp.sjc/), oltre alle riunioni virtuali tramite la piattaforma Microsoft Teams e gruppi Whatsapp. 

Per il borsista Wanderson Teodoro, del corso di Laurea in Chimica, il progetto è stato di grande importanza, in quanto consente ai partecipanti di costruire una nuova prospettiva sull'educazione scientifica, soprattutto perché il lavoro è rivolto ai bambini. "Rappresenta una sfida e allo stesso tempo un grande apprendimento: sfida per instillare la curiosità dei bambini per la scienza al di fuori della scuola e del contesto di apprendimento, perché abbiamo bisogno di utilizzare nuove strategie di insegnamento, perché è un apprendimento a distanza", ha detto.

Isabela Ramos è una studentessa del Corso di Specializzazione in Insegnamento nell'Istruzione di base e fa anche parte del team di progetto. Crede che oggigiorno, quando la disinformazione è sempre più presente su Internet, ci sia un grande pericolo per la salute pubblica in tempi di pandemia. Per questo, secondo lei, diventa essenziale un progetto che condivida la conoscenza scientifica. "Come educatori in questo modello a distanza, una delle nostre responsabilità è creare uno spazio di comunicazione che sia sicuro, obiettivo e chiaro per l'intera comunità, specialmente per i bambini che si trovano in un momento intenso di nuovi significati di apprendimento", ha detto.

Se ti è piaciuto il progetto, metti mi piace e condividi le pagine su Instagram e Facebook in modo che più bambini e genitori possano accedere al contenuto.

registrato in:
Contenuto di fine pagina